Ottimi risultati alle Olimpiadi delle Scienze Naturali 2015

olimpiadi scienze naturaliLa nostra scuola, quest’anno, ha partecipato per la prima volta alla fase regionale delle Olimpiadi delle Scienze Naturali. Ottimi i risultati. L’alunno Saponaro Nicola della classe 2A/AFM (I.T.E. Colamonico) si è classificato al 2° posto nella Sezione Speciale Istituti Tecnici e Professionali e all’8° posto nella Graduatoria di merito – categoria Biennio competendo con altri 137 studenti di 30 scuole pugliesi, frequentanti licei (scientifico, classico e linguistico) e istituti tecnici (agrario, geometra, industriale ed economico).
La cerimonia di premiazione della fase regionale si svolgerà il 27 Aprile, alle ore 16,00, presso l'Aula Magna del Palazzo di Scienze della Terra (Campus universitario di Bari).

Le Olimpiadi delle Scienze Naturali sono un’iniziativa organizzata dall’ANISN, Associazione Nazionale Insegnanti Scienze Naturali, rivolta a tutti gli indirizzi della scuola secondaria superiore, promossa dalla Direzione Generale per gli Ordinamenti Scolastici e per l’Autonomia Scolastica  del MIUR. Lo svolgimento della competizione si articola in più fasi: f. d’istituto, f. regionale, f. nazionale e f. internazionale.

40 le scuole pugliesi iscritte quest’anno: 30 per la categoria Biennio e 37 per la categoria Triennio; 5 gli studenti ammessi alla fase regionale, per ogni scuola iscritta.
I nostri alunni si sono cimentati con domande riguardanti l’allestimento di un acquario in classe (un problem solving dove, basandosi sulle conoscenze possedute, occorreva rispondere a una serie di domande volte a saggiare soprattutto le loro competenze), il meccanismo delle stagioni, la glicolisi, la differenza tra cellule animali e vegetali, e lo studio di una particolare associazione fossile africana. Alcune domande erano poi tratte dalle IESO, le Olimpiadi Internazionali di Scienze della Terra.

I risultati ottenuti dai nostri ragazzi e l’entusiasmo con cui hanno aderito alla competizione sono motivi molto validi per “mettersi in gioco”, partecipando alla prossima edizione delle Olimpiadi delle Scienze Naturali. Bravi ragazzi! Complimenti.